Home I Cenacoli
Lo Statuto dei Cenacoli PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 03 Novembre 2009 11:03

Cenacoli nella loro vita saranno regolati dal presente Statuto.

Art. 1

I Cenacoli sono costituiti da gruppi di fedeli, che intendono mettere in pratica l'invito di Gesù di pregare incessantemente (Lc 18,1), seguendo il modello della prima comunità cristiana: "erano assidui e concordi nella preghiera ... con Maria, la Madre di Gesù, ... nell'ascoltare l'insegnamento degli Apostoli, nell'unione fraterna, nella frazione

del pane..." (At 1,14. 2,42).

 

Art. 2

I Cenacoli perciò promuovano nei propri aderenti e, come lievito e fermento, nelle Comunità di appartenenza, l'amore all'Eucaristia, la conoscenza della Parola di Dio per la formazione degli iscritti, la fedeltà alla Chiesa, la venerazione di Maria - Madre di Gesù e Madre della Chiesa -, la devozione alla Madonna con la recita del Santo Rosario, l'esercizio della carità e delle opere di misericordia.

 

Art. 3

I Cenacoli devono vivere e operare all'interno della Comunità di appartenenza partecipando alla sua vita.

 

Art. 4

I Cenacoli sono guidati e coordinati da un Sacerdote Direttore Spirituale, presentato al Vescovo dal Consiglio d'Amministrazione della Fondazione "Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime" e nominato dal Vescovo.

 

Art. 5

Il Direttore Spirituale sarà coadiuvato da un Direttivo formato da quattro rappresentanti responsabili dei Cenacoli, presentati dal Direttore e nominati dal Vescovo.

 

Art. 6

Il Direttore Spirituale e il Consiglio Direttivo cureranno che siano realizzate le finalità che i Cenacoli intendono perseguire e che sia coordinata la vita dei Cenacoli stessi.

 

Art. 7

Il Direttore Spirituale e il Consiglio Direttivo durano in carica cinque anni.

 

IL PRESIDENTE

sac. Pasquale Barone


Paravati, 2 febbraio 1999

 
www.fondazionenatuzza.it © 2009 - Tutti i diritti riservati | C.F. 98660080791 | Valid XHTML and CSS | Powered by The Brain